Un miliardo di persone in strada a ballare

Il 14 febbraio, come il sole che si solleverà a Est e splenderà sull’Oceano Pacifico, sull’Asia, l’Europa, l’Africa e le Americhe, così un miliardo di persone si solleverà e ballerà perché la violenza sulle donne e sulle ragazze e sulle bambine finisca!

Perché sul pianeta ci sono approssimativamente un miliardo di donne che sono state violate.

La promotrice è Eve Ensler, la drammaturga dei Monologhi della Vagina, poetessa, sceneggiatrice, regista statunitense e fondatrice del V-day, evento che lotta per dire basta alla violenza sulle donne. Oggi, di fronte all’ascesa di stupri e femminicidi in tutto il mondo, ha voluto organizzare una manifestazione ancora più ambiziosa: One Billion Rising.

Come dice Eve Ensler: il tempo è adesso. Inizia oggi, per arrivare al suo apice il 14 febbraio 2013, quando un miliardo di donne e uomini si solleveranno per chiedere la fine delle violenze contro più della metà dell’umanità.

Sulla musica dell’inno ufficiale “Break the chain” tanti gruppi nel mondo stanno già provando le coreografie.

A questo link alcune versioni della canzone, in inglese e spagnolo, della danza e gli Mp3 da scaricare e ascoltare per chi vuole imparare il testo e i passi o inventarne di nuovi.

Tante città italiane hanno già aderito. Hollaback Italia ci sarà, a Milano.

1 billion rising

 

Autore:

2 risposte

I commenti dell'autore sono in grigio scuro per distinguerli più facilmente dagli altri commenti

  1. [...] Italia is doing great work publicizing their work with One Billion Rising Milan. Check out their rehearsal photos and updates on preparations for the big [...]

  2. nicoletta scrive:

    Il Coordinamento Italia di One Billion Rising
    vi invita a seguirci:
    http://obritalia.livejournal.com

    https://www.facebook.com/groups/onebillionitalia/

    dove troverete ulteriori indicazioni/informazioni
    per come aderire alla campagna internazionale, creare l’evento, documentare il 14.02,…

    Grazie

Rispondi

Powered by WordPress