I nostri valori

Vogliamo una società più equa per tutte/i. Vogliamo essere noi stesse/i e vogliamo farlo senza vivere nella paura.
Ci piacerebbe farlo insieme a tutte/i voi. È necessaria la vostra partecipazione, è necessario che le autorità sentano la responsabilità per le persone che hanno bisogno, è necessario iniziare e portare avanti una discussione sul fatto che le molestie in strada NON VANNO BENE.

Contro ogni discriminazione
Hollaback! Italia ha precise linee guida antidiscriminatorie. Noi crediamo che sostituire il sessismo con il razzismo non sia un modo di “reagire” giusto. Ecco perché non ammettiamo provocazioni o espressioni che denotano classismo, omofobia, transfobia e qualsiasi termine discriminatorio. L’esperienza ci insegna che le persone che molestano in strada appartengono a ogni livello culturale e sociale. Ti chiediamo di non specificare questi tipi di caratteristiche del molestatore perché il nostro movimento vuole cambiare i valori sociali, non puntare il dito contro qualcuno. Se però pensi che questo tipo di particolari siano fondamentali per la tua storia, assicurati per favore che il tuo post ne spieghi in modo chiaro e costruttivo l’importanza (per esempio, se chi ti ha molestato ti ha urlato “Razzista!”)

Una cultura di gente tosta
Siamo convinte/i che ognuno abbia il diritto di essere “tosto” quanto vuole, e che al pari di ogni altro movimento che lo ha preceduto, anche Hollaback sarà guidato da gente “tosta”, che ridefinirà le regole dello status quo e darà vita a una rivoluzione. Amiamo le idee coraggiose e incoraggiamo le persone che si mettono in gioco. Non abbiamo paura delle nostre forze, così come non abbiamo paura di usare il potere collettivo per migliorare il mondo.

Trasformare in possibile l’impossibile
Sappiamo bene che il motivo per cui le persone evitano anche solo di provare a porre fine alle molestie in strada è perché pensano che sia impossibile. Noi la pensiamo diversamente, e siamo unite/i nella convinzione che un mondo senza molestie in strada non solo è possibile, ma è anzi vicino. Il nostro compito è lavorare insieme per accelerare il processo.

Trasparenza e onestà
I movimenti richiedono fiducia, e la fiducia va guadagnata. Che tu sia un lettore, un collaboratore, un finanziatore, un legislatore, un leader locale, o un partner, vi promettiamo onestà e trasparenza.

Siamo con te
Non è sempre facile fare una rivoluzione. Fa paura raccontare la propria storia, e fa paura essere alla guida di un movimento che sfida lo status quo. Nei momenti difficili, siamo come un unico fronte, unito contro chi cerca di dividerci. Facciamo nostri i punti di vista altrui, vediamo in ogni dibattito l’opportunità per imparare, e non assumiamo mai un’atteggiamento di superiorità.

Un gruppo di persone simili non è un movimento
Non combattiamo le molestie in strada a scapito degli altri movimenti. Siamo fermamente contro il razzismo, contro il classismo, contro l’omofobia e contro tutte le forme di discriminazione che vogliono far stare al proprio posto le persone. Cerchiamo di capire il fenomeno delle molestie in strada da ogni punto di vista possibile, e cerchiamo di far sì che il nostro movimento sia il più rappresentativo possibile della società in cui viviamo.

I follower sono i nuovi leader
Non sono i leader a creare un movimento, sono i suoi sostenitori. Hollaback ne è la prova. Noi sosteniamo chi vuole diventare leader del movimento nella propria realtà locale, e che a loro volta sosterranno altri a fare lo stesso, e così via fino a quando finalmente le molestie in strada non esisteranno più.

Nessuno è chiamato a fare tutto… ma tutti siamo chiamati a fare qualcosa. Ognuno di noi può contribuire a stare dalla parte degli altri.
Per ulteriori informazioni, vedi le Linee guida per i commenti, Miti da sfatare e le F.A.Q.